sabato 3 febbraio 2018

Giallo, Noir & Thriller/49


Titolo: L'Angelo del Lago
Autore: Dario Galimberti
Editore: Libromania – 2017

A proposito di un precedente libro di cui ho parlato, “Un Errore diInesperienza”, facevo notare come l'autore, a mio parere, non fosse riuscito a far “arrivare” i protagonisti della vicenda, i vari personaggi, al lettore, che si troverebbe in una condizione di relativo coinvolgimento e interesse verso i personaggi stessi.

Questo non accade durante la lettura di “L'Angelo del Lago” di Dario Galimberti, per le edizioni Libro/Mania. Le descrizioni dei luoghi, la Lugano degli anni 30, con la sua varia umanità, i quartieri, da quelli più poveri alle ville abitate dai ricchi e dai notabili della città, i mestieri che svolgono gli abitanti, il lago, le stradine ed i parchi aiutano il lettore nell'immaginare il contesto in cui accade quanto narrato. I principali attori vengono “raccontati” a chi legge, sia per il loro aspetto fisico che per le personalità che li distinguono, i loro caratteri sono messi alla portata del lettore, che può, in questo modo, sentirli vicini, vivi e pertanto amarli o detestarli, osservarli con empatia e partecipazione, viverli simpatici o sentirsene schifati, anche solo guardarli agire, magari sospendendo il giudizio o procrastinando valutazioni o conclusioni di sorta.

Il merito va ad una scrittura attenta e sapiente, semplice nella sua correttezza formale ed eleganza, in grado di dosare azione e descrizioni, riflessioni e colpi di scena, che trasmette amore per i caratteri presentati. Non mancano le emozioni, anche forti, e gli elementi toccanti e commoventi, in particolare dati dalla relazione, più che una collaborazione professionale, tra i due personaggi principali, il delegato di polizia Ezechiele Beretta ed il giovane gendarme Albino Frapolli, incaricati delle indagini su quello che frettolosamente viene considerato un caso di semplice ed ovvia soluzione.

Ritornando all'elemento iniziale di queste righe, sottolineo come mi sia sentito molto vicino ai due protagonisti, seguendone le vicende, appassionandomi alle indagini come al loro rapporto umano, all'evolversi della loro reciproca stima ed amicizia, fino al tragico epilogo, che mi ha commosso come non immaginavo e come non è comune che mi accada. Grazie all'autore. Grazie anche per l'ambientazione che mi ha fatto scoprire una parte di Svizzera in un periodo storico stimolante ed interessante.



Lugano, 1935. La ragazza trovata morta nel quartiere malfamato del Sassello non è una prostituta come tutti avevano creduto, ma Eleonora Alfieri-Ferri, secondogenita dell’uomo più ricco e potente della città e del cantone Ticino. Cosa ci facesse in quel luogo e in una condizione così equivoca è il cruccio del delegato di polizia Ezechiele Beretta e del giovane gendarme che lo accompagna, Albino Frapolli. I sospetti sull’improbabile fidanzato di Eleonora, un poveraccio originario del quartiere e protagonista di un’insostenibile storia d’amore con la giovane ereditiera, si volatilizzano come cenere al vento e la verità si rivela nella sua crudezza sconvolgente. Il prezzo da pagare per chi si batte perché la giustizia faccia il suo corso può essere caro, però, come non tarderanno a scoprire gli investigatori. (da libromania.net)

4 commenti:

  1. Un pò in ritardo... Ma grazie a lei Signor Brandolini, per la recensione che ha fatto del mio romanzo "L'angelo del lago" che mi ha fatto un grande piacere. Complimenti per l'esaustivo blog. Dario Galimberti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rinnovo il ringraziamento fattole all'interno delle righe pubblicate. Mi fa piacere abbia gradito e mi permetto di pensare che abbia avuto l'occasione di far conoscere anche ad altri il suo lavoro, come merita. Se vorrà, a presto su queste pagine, come autore o come lettore. Grazie. Adriano

      Elimina
    2. Egregio Signor Brandolini, eccomi di nuovo. Chissà, le recensioni positive come la sua a volte sono il giusto stimolo per altre storie, tant'è che il nuovo romanzo - con i medesimi protagonisti dell'angelo del lago - ha vinto il concorso "Fai viaggiare la tua storia" (Libromania/Dea-Planeta - Autogril): disponibile dall'11 luglio 2019 negli Autogril e online e dal 15 luglio 2019 in libreria https://amzn.to/2Fb2YgG. Grazie ancora. Dario Galimberti

      Elimina
    3. Saluto con piacere il suo commento e la prossima disponibilità della sua nuova fatica di scrittore. Grazie per avermene informato. Magari a presto su queste pagine, per scambiarci impressioni ed emozioni. Confesso una certa impazienza.

      Elimina